ANAPIA Nazionale

  /  News   /  Diventare Genitore, diventare più povero

Diventare Genitore, diventare più povero

Tempo di lettura: 2 minuti

Il quadro emerso evidenzia un 2023 contrassegnato da dati allarmanti sull’andamento della popolazione italiana: se nel 1951 ogni 100 giovani c’erano 31 anziani, al 1° gennaio 2024 ogni 100 giovani gli anziani sono diventati 200. Secondo le proiezioni Istat, andando avanti con questa tendenza, nel 2050, ogni 100 giovani gli anziani saranno più di 300.

Il numero delle nascite

Le nascite, che nel 2023 sono state 379.000, calerebbero fino a 350.000 nel 2050, secondo le proiezioni demografiche dell’ISTAT.

Altro dato allarmante riguarda i potenziali genitori nel nostro Paese.
Solo 11,5 milioni di donne e uomini tra i 15 e i 49 anni rientrano in età fertile, con un crollo a partire dal 2011, anno in cui se ne registravano quasi 14 milioni. In Italia, inoltre, tra i 18 e i 34 anni, più di due giovani su tre vivono ancora con i genitori. Nel resto d’Europa sono uno su due.

Realizzazione o rinuncia?

Ciò che emerge dal report sono anche gli effetti protratti del rinvio della genitorialità, che si traduce molto spesso in rinuncia. Nel nostro Paese, in 8 casi su 10 ci sono delle difficoltà che non consentono alle coppie di realizzare il proprio desiderio di famiglia.

“Il problema della natalità in Italia non è né una questione economica né culturale, ma di libertà: non sono libere le coppie che vorrebbero avere un figlio o farne un altro in Italia la nascita di un figlio è il secondo fattore di incidenza nella povertà; non sono libere le donne costrette ancora a scegliere tra maternità e carriera; non sono liberi i giovani, con il loro tasso di occupazione saldamente all’ultimo posto tra i Paesi dell’Unione Europea, precari nel lavoro e nella vita. L’analisi è chiara. Ora serve la sintesi della politica. Abbiamo bisogno di un obiettivo condiviso anche perché non servono i bonus, ma riforme strutturali come il Quoziente familiare. Altrimenti perderemo la partita senza nemmeno aver provato a giocarla”.

Questa affermazione di Gigi De Palo, Fondatore e Presidente della Fondazione per la Natalità e organizzatore degli Stati Generali della Natalità del 9 e 10 Maggio 2024, la dice lunga sulla incapacità del mondo politico di trovare soluzioni concrete.

Cos’è Il Quoziente Familiare?

Nella determinazione del reddito di una famiglia, presto potrebbe essere necessario prendere in considerazione anche il cosiddetto quoziente familiare. Si tratta di un indicatore che si ottiene dal risultato della divisione del reddito complessivo del nucleo familiare per il numero dei suoi componenti. C’è quindi una differenza sostanziale rispetto all’Isee: il quoziente familiare tiene, infatti, conto solo dei redditi della famiglia e non anche della composizione del suo patrimonio.

Leave a comment

User registration

You don't have permission to register

Reset Password