ANAPIA Nazionale

  /  News   /  Legge 40: prosegue il lavoro di ANAPIA Sardegna nei territori della Baronia (NU)
Sardegna

Legge 40: prosegue il lavoro di ANAPIA Sardegna nei territori della Baronia (NU)

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ entrato nella seconda fase l’innovativo progetto Alta Baronia che ANAPIA Nazionale sta portando avanti per la filiera Turismo – Agricoltura – Ambiente & Formazione allo scopo di facilitare la creazione di una Destination Management Operation (DMO) nella Baronia in provincia di Nuoro. Attraverso il progetto si lavorerà per integrare le bellezze marine della zona, che ne hanno già fatto una meta ambita per il turismo balneare, con quelle dell’entroterra per rendere così l’Alta Baronia attrattiva per il turismo attivo e paesaggistico e per destagionalizzarne i flussi di arrivo,ampliando la stessa stagione turistica .

Il team di progetto è impegnato da una parte alla definizione dell’offerta turistica integrata con quella balneare che, attraverso la promozione del turismo attivo, valorizzerà le splendide aree SIC di Berchida e Biderosa  e della “Riserva della Biosfera” Tepilora, Rio Posada e Montalbo” nell’ambito del programma “man and Biosphere (MAB)“. Dall’altra per creare occupazione stabile come conseguenza della destagionalizzazione dei flussi e qualificata attraverso gli interventi volti alla messa a terra di percorsi formativi ritagliati sui fabbisogni rilevati.

Il Presidente di ANAPIA Sardegna, Luciano Serpillo, ha diretto le 5 missioni, di 3 giorni l’una, che hanno caratterizzato le diverse attività di avvio di questa fase, con il prezioso supporto di Giovanni Cutini – esperto in marketing territoriale e comunicazione turistica per ANAPIA Nazionale. Il 19 luglio si è svolto l’ultimo di un ciclo di incontri a cui hanno partecipato anche Domenico Nobile e Fabrizio Bellesi per ANAPIA Nazionale.

Scouting delle varie opportunità, ascolto e raccolta di proposte e suggerimenti sono stati gli output di questa fase di progetto. Le cinque missioni hanno coinvolto tanti e diversi portatori di interessi. Da una parte i soggetti pubblici ed istituzionali: i sindaci dei comuni della Baronia, l’amministratore straordinario della Provincia di Nuoro, il presidente del Parco Tepilora, il direttore generale di Forestas, i Centri Per l’Impiego di Siniscola e cinque scuole secondarie superiori della zona, tra cui i due istituti specializzati nel settore turistico. Dall’altra i numerosi operatori economici turistici quali albergatori, ristoratori, rappresentanti delle agenzie di viaggio, gestori di spazi per l’ospitalità, la rete di imprese turistiche La Caletta di Siniscola e alcune guide turistiche. 

La pianificazione del progetto riprenderà a settembre e vedrà confrontarsi, in un primo incontro, i Comuni e gli Enti Scolastici e, successivamente, tutti gli operatori economici interessati. Gli incontri saranno, per ANAPIA Nazionale, anche il trampolino di lancio del progetto esecutivo dell’app ANAPIAORIENTA.IT, e per la presentazione di numerose possibilità sui programmi di finanziamento della formazione, attraverso i fondi inter-professionali, per attivare una Academy Territoriale sul turismo orientata a giovani lavoratori ed imprenditori del settore. Verrà inoltre presentato un’ipotesi relativa anche ad un primo studio di fattibilità sulla progettazione europea, sempre inerente a questo Territorio.  




A cura della Redazione



Leave a comment

User registration

You don't have permission to register

Reset Password